Pompei descritta da Carlo Bonucci

Portada
R. Miranda, 1827 - 236 páginas
 

Comentarios de usuarios - Escribir una reseña

No hemos encontrado ninguna reseña en los sitios habituales.

Páginas seleccionadas

Índice

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 234 - Si permette che la suindicata opera si stampi; però non si pubblichi senza un secondo permesso, che non si darà, se prima lo stesso Regio Revisore non avrà attestato di aver riconosciuto nel confronto essere la impressione uniforme all'originale approvato.
Página 32 - Sarno, fu per subito terremoto inghiottita dalla terra , mancandole , credo , sotto ai piedi il firmamento , ove fondata era. Strana per certo , ed orrenda maniera di morte , le genti vive vedersi in un punto torre dal numero de...
Página 233 - Opera soprascritta , e di osservare se vi sia cosa contro la Religione , ed i dritti della Sovranità. // Deputato per la revisione de' Libri CANONICO ERAHCESCO ROSSI.
Página 50 - M- ALLEIO • LVCCIO • LIBELLAE • PATRI . AEDILI II • VIR • PRAEFECTO • QVINQ- ET • M • ALLEIO- LIBELLAE • F. DECVRIONI • VIXIT • ANNIS • XVII • LOCVS • MONVMENTI PVBLICE • DATVS • EST • ALLEIA • M • F • DECIMILLA • SACERDOS PVBLICA • CERERIS • FACIENDVM • CVRAVIT • VIRO • ET • FILIO
Página 30 - Sorsero delle case; sul principio pe'soli agricoltori ; quindi si formò un villaggio. Questo continuò a denominarsi Pompei : fu abitato per molti anni: infine una catastrofe, simile a quella , che aveva estinta la madre, fece cessar per sempre anche la figlia. Intanto Pompei non restò lungamente tranquilla nel suo sepolcro. Molti de...
Página 23 - Le pietre sono bruciate , come si argomenta dal colore^ onde si crede che questo monte ardesse una volta , ed avesse bacini di fuoco. Il Vulcano si estinse perchè la materia delle sue combustioni restò esaurita.
Página 23 - Vesuvio, quanto Strabone. Ecco le sue parole. Sopra di questi luoghi, (presso di Napoli), è situato il monte Vesuvio^ cinto per ogni lato da fertili campi, eccettuatone il vertice , che piano in gran parte , è tutto sterile ed infecondo. La...
Página 29 - Non si sentivano, clie lamenti di donne, gemer dì fanciulli, e grida di uomini. Chi chiamava il padre, chi il figlio, chi la moglie: essi riconoscevansi alla sola voce... V'era taluno, a cu/ fi ft'mor della morte faceva invocar la morte medesima. Molti imploravano il soccorso de
Página 26 - Vulcano sembravano estinti , e quando i popoli vivevano tranquilli e sicuri , parlando delle antiche eruzioni , come di una tradizione incerta ed oscura , il Vesuvio spalancò all...
Página 222 - L'antica libbra romana equivaleva a grammi metrici 325. 2. Si vegga la mia Memoria su i calori delle misure e pesi degli antichi Romani, desunti dagli Originali esistenti nel R. Museo Borbonico di NapoliNapoli i8z5.

Información bibliográfica