Capitoli di M. Bosone da Gubbio e di Jacopo Alighieri sulla Divina commedia di Dante Alighieri: col Credo di questo poeta, e un altro d'incerto autore. E con alcune notizie biografiche su Bosone, con varianti e annotazioni

Portada
Dalla Stamperia francese, 1829 - 119 páginas
 

Comentarios de usuarios - Escribir una reseña

No hemos encontrado ninguna reseña en los sitios habituales.

Páginas seleccionadas

Otras ediciones - Ver todo

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 72 - Sopra li fiori, onde laggiù è adorno, Venne una donna, e disse: I' son Lucia: Lasciatemi pigliar costui che dorme, Si l'agevolerò per la sua via.
Página vii - Guascogna. Carlo venne in Italia e, per ammenda, vittima fé' di Curradino; e poi ripinse al ciel Tommaso, per ammenda.
Página 80 - Quel dolce pome, che per tanti rami Cercando va la cura de' mortali, Oggi porrà in pace le tue fami: Virgilio inverso me queste cotali Parole usò, e mai non furo strenne Che fosser di piacere a queste iguali.
Página 51 - l fondo. Pianga la tua dal bel viso jocondo Di cui tua lingua tanto ben dicea : Ohimè dolente che pianger dovea Ognhomo che sta dentro a questo tondo. Et pianga donque Manoel Giudeo, Et prima pianga 1 suo proprio danno, Poi pianga 'l mal di questo mondo reo.
Página 67 - Tu se' solo colui, da cui io tolsi Lo bello stile che m
Página 43 - Raffaelli, pag. 407-462, ridotto a più vera lezione coll' aiuto de' testi a penna ; e recentemente ristampato dal signor de Romanis nel IV volume dell'ultima sua edizione di Dante (Roma 1817. pag. 108112). Questo stesso, riscontrato e corretto sul Codice Cassinese, or comparisce a novella luce, con dotte note illustrato. 3. CHIOSE e spiegazioni in terza rima sulle tre Cantiche della Commedia del Divino DANTE ALIGHIERI (in 335 terzine); da un Cod. Mss.
Página 71 - Forse a memoria de' suoi primi guai; E che la mente nostra, pellegrina Più dalla carne, e men da' pensier presa, Alle sue visi'on quasi è divina; In sogno mi parea veder sospesa Un'aquila nel ciel con penne d'oro. Con...
Página 93 - Il perso è un colore misto di purpureo e di nero, ma vince il nero, e da lui si denomina...
Página 72 - ... di color, di fortezza e di virtute che descrive la chiesa e la credenza. Poi mostra come per aver salute si...
Página 21 - Martir, ch' è dato a chi non si corregge . Non è con tutta la comune gregge, Ma con Dante si sta sotto al cappello, Del qual, come nel libro suo si legge, Vide coperto Alesso Interminello.

Información bibliográfica