Imágenes de página
PDF
ePub

Staefer nato Gioue, & haverci regnato
Cremera fiume in Toscana , presso il quale già furo

no ammazzati trecento sei Fabij , che teneua
no assediata la città de' Veienti. Ouid. nel pria
mo de' Fasti.
Poi che con

frettoloso passo tocco

Cremera hebber rapace &c.
Creusa fu figliuola di Priamo mogliera d'Enea : vn'

altra mogliera di Creonte.
Criseide , cioè Astimone figliuola di Crise sacerdote

d'Apolline , laquale fendo purta rapi Agamen

none fuori di Tebe città della Caramania. Crife ueramente fupplicando ad Agamennone , che

gli rendeffc fua figliuola , & non volendola egli i rendere , inuocò Apolline per aiuto. Apolline perciò affliffe di peste i Greci grauemente ; accioche essi constringessero Agamennone à restituire

la fanciulla al padre, come scrisse Homero. Crisippo filosofo foico , auditor di Cleante ingeniofo

acuto, in molte cose di contraria opinione'à Zenone, o à Cleante ; fu miracoloso in Dialetti ca ; scrisse molte cose; ma troppo largamente, co

me dicono. Crisocera promontorio di Tracia', in cui è Bizantio, iis

cioè Constantinopoli. Critone Atheniefe amico di Socrate ; à cui Platone

consacrò un Libro della morte di Socrate. Criteide madre d'Homero.

Crefo

Creso ultimo Re di Lidia ricchisimo , da Ciro Re de

Persiani uinto. Et hauendo di nouo ribellato, es di nouo sendo stato uinto, o posto al fuoco »gri. o Solone, Solone. Interrogandolo Ciro-chi fofle quel solone , disse Creso. Solone huomo las pientiffimo m’ammoni, che niuno era in questa uita felice; Il che hora conosco per proua . Alho Ciro pensando alla varietà della fortuna, to liberò. Altri scrivono , che per gran pioggia il

fuoco fu estinto, Crotone città di Calabria. Onde Crotoniata il no

me di quella gente. Hoggi s'appella Cotroni. Ctesifonte borgo grandisimo , ouero città presso Se

leucia , doue i Re de Parthi soleuano inuernare. E anco vn nome d'un huomo , in fauor del quale

recitò, & scrisse una oratione Demosthene . Cretiçon si scriue senza aspiratione,

& fi scriue per i latino, è detto da i nostri posefiuo, Cuma città di Terra di lauoro presso Baia uicina al

mar Tirreno, laquale i Calcidesi partiti d'Euboa cioè di Negroponte , edificarono. In quella habitò gia una delle Sybille detta Cumea , ouero Cu

mana. Adesso si dice,ch'è del tutto abbā donara. Cure fu un Castello de Sabini, patria di Numa se

condo Re de' Romani. Cureti, popolo in Creta , iquali nutrirono Gioue fan ciulletto. Ouid. Parte batte con mani scudi , parte

Colate

Celate vuote. Questa opera fanno

I Cureti, & quest'altra i Coribanti 'Curio Console Romano , ilquale co i Sanniti, & con

Pirro Re fece guerra , magnanimo , & fprezzator delle ricchezze. Percioche baucndogli portato gli ambasciatori de' Sanniti un gran peso ď oro, non lo uolse accettare, dicendo che volea piu

tosto essere Signore de i ricchi, che eller ricco .. Curtio fu un gentilhuomo Romano , che si diede al

la morte per la salute del popolo Romano. Perche sendo nata nel foro una terribile apritura di terra , dissero gl'indouini, che Plutone chiedeus una nobiliffima vittima; o che se un nobilissimo huomo non si gettaua in quella apritura, grande pericolo alla città minacciaua. La onde Curtio armato, in quella à cauallo fi lanciò, & subito cotale bocca si cbiuse.

D ACIA region Scitica vicina alla Tracia; ouero fra la Tracia & la Germania. Per-.

cioche l'Iftro fiume separą i Daci da i Germd. ni. Sono ueramète Daci quelli , che adesso si chize Transiluani . s'appella boggidi Dacia un'altra

regione laquale i Dani habitano. Dedalo Ateniese marangone ingenioso, il quale si i

dice bauere trouato la fabrica di legnami,la sega, la dolatoia , la triuella. Costui nell'Isola di Cams dia fece il Laberinto, e finalmente àse, o ad

F 2 Icaro

[ocr errors]

D

Icaro feceľali, come fauoleggiano ; con lequali peruenne in Sicilia , & in Italia , Ilche perciò si finge; perche fu il primo , che trouasse le vele del

le Naui . Dalmatia region presso l'Illirico , fra la Pannonia ,

la Macedonia ; laquale hora si chiama Schiauonia, & i Dalmati steßi, Schiauoni , Damasco città antica, capo della Soria nella region

di Decapoli. Danae per tre fillabe , fu una figliuola d'Acrifio dal

padre rinchiusa in una Torre, ma da Gioue inspe cie di pioggią d'oro ingrauidata ; onde partori un figliuolo detto Perfeo. Ilche resaputosi, il pa dre lei col fanciullo rinchiusa in una arca di legno pose'in mare; di maniera che Danae à quel modo peruenne in Italia ; laquale si prese per moglie Pi Lunno Re quo di Turno. Vedi similmente ad Aa

crisio, Danao figliuolo di Belo, ilquale regnò in Egitto,ma

finalmente lasciando il regno ad Egitto suo fratel lo; uenne in Acaia, viui regnò , onde Acaia è detta Danaa , & effi Achei, ouero Greci sono chiamati Danai. Costui hebbe cinquanta figling

le: delle quali uedi di sopra alla dittion Belide. Danubio fiume grande , ilquale separa la Germania

dalla Dacia, & scorre per l'Ongaria, finalmente con molti rami nel mare difcende: per altro no me Iftro,

Dan

Dan borgo della Galilea, termine della Giuded

prouincia , onde nasce il Giordano. Dafne figliuola di Peneo fiume di Teslaglia, laquale

amandola Apolline s & seguitandola mentre ella fuggiua, si dice essersi cangiata in lauro. Ouid.

nel primo delit Metam. Dafnide figliuolo di Mercurio bellissimo e ricco paa

store. Dardano figliuolo di Gioue, & ďElettra moglieri

di Corito , il quale hanendo ucciso Iasio figliuolo di Corito , fuggi in Samotracia , & dapoi in Fri

gia , laquale da lui è appellata Dardania . Dardani sono i Frigi, di Troiani cosi detti da Dar

dano Re. Fu anco Dardanide una donna Troiana Dardanij fono huomini feroci fral'Albania , la

Macedonia, vicini a i Triballi. Daulia , ouero Daulide Castello di Focide , sotto la

Signoria di Tereo Re di Tratie ; onde Progne , ô Filomena è detta vccello Daulide. Ouid.

L'ocel Daulide il Tracio Iti sospira . Daunia è vna regioncella congiunta alla Puglia,out

ro parte della Puglia, da Dauno Re cosidetta. Decapoli è una region della Soria uicina alla Giy-

dea, laquale hebbe dieci città , fra lequali erano

Damasco, Gadara , Scitopoli. Decio fu un Console Romanojilquale in guerra s'efpo

Je alla morte per la patria . Altrettanto fece suo figliuolo dapoi , ilquale anco fu detto Decio.

F

Deidau

3

« AnteriorContinuar »