Del dialetto napoletano ...

Portada
Pe' Tipi delle Minerva, 1827 - 279 páginas
 

Comentarios de usuarios - Escribir una reseña

No hemos encontrado ninguna reseña en los sitios habituales.

Páginas seleccionadas

Índice

Otras ediciones - Ver todo

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 273 - Si permette che la suindicata opera si stampi; però non si pubblichi senza un secondo permesso, che non si darà, se prima lo stesso Regio Revisore non avrà attestato di aver riconosciuto nel confronto essere la impressione uniforme all'originale approvato.
Página 32 - Quel rapido cicaleccio dei toscani, quel joli caquet dei francesi è ignoto ai nostri. Il parlare con felicità e con copiosa vena di parole è sempre un indizio di molta delicatezza di spirito e di scarsa sensibilità, nel cuore. Le passioni non tormentando la mente, resta questa chiara, serena, tranquilla, e trova felicemente e tramanda agli organi le parole e le frasi. Ma il napoletano, l'ente della natura che forse ha i nervi più delicati e la più pronta irritabilità nelle fibre, se non è...
Página 168 - Tutte le voci rancide, disusate e morte di Dante, del Passavanti, de' due Guidi e di Frate Cavalca ritornarono in vita e vennero come ombre di vampiri a spaventarci. Miste e confuse insieme colle grazie del Burchiello e de...
Página 32 - Le passioni non tormentando la mente, resta questa chiara, serena, tranquilla, e trova felicemente e tramanda agli organi le parole e le frasi. Ma il napoletano, l'ente della natura che forse ha i nervi più delicati e la più pronta irritabilità nelle fibre, se non è tocco da sensazioni, tace: se lo è, e sian queste o di sdegno o di tenerezza o di giubilo o di mestizia o di gusto o di rammarico (che ciò non fa grande differenza), subito s'infiamma, si commuove e quasi si convelle.
Página 148 - Ma questo non gli basta: volendo esser grazioso e far ridere, e non avendo alcun talento a ciò fare, in luogo delle vere lepidezze, si avvale unicamente di quelle metaforacce, di que...
Página 143 - Questa canzone si canta ancor oggi facendo un giuoco , in cui tutti si tengono per mano girando in cerchio, e lasciando uno in mezzo, il quale deve tentar di scappare, passando sotto le braccia di taluna di quelle coppie. Dopo cantati i sopraddetti versi...
Página 150 - ... modi di dire e delle espressioni strane e bizzarre usate dal volgo. Se avesse consumata tutta la vita ne...
Página 33 - In quello stato d'accensione e di convulsione, in cui allora è il napoletano, le più impensate metafore, i più arditi traslati se gli paran davanti e ne fa suo profitto. Forma quindi un discorso e una sintassi, che sembra quello de' sacri profeti e degli orientali poeti.
Página 3 - ... costituzione, sia stata tormentata , e gran tempo afflitta ; cosi crescer deve in noi la premura per questa nostra bellissima Patria , la, quale per due- secoli, intieri fu senza, suo demerito-, senza suo- fallo ' per sola concatenazione' del Fato politico dell' Europa costante bersaglio dell', avversa fortuna . Spogliata de' suoi naturali Re ; esposta per superstiziosa ostinazione al rifiuto d'ogni ...<f ogni pace , e quindi alle perpetue- ostilità de...
Página 2 - ... e l'abbia in pregio e l'ami; pure, se fosse permesso tra questi doverosi amori far parallelo, niuna patria a noi ne pare tanto meritevole quanto Napoli, per chiunque ebbe in sorte il nascervi cittadino.

Información bibliográfica