Il Propugnatore, Volumen 26

Portada
Francesco Saverio Zambrini, Giosuè Carducci
G. Romagnoli., 1893
 

Comentarios de usuarios - Escribir una reseña

No hemos encontrado ninguna reseña en los sitios habituales.

Páginas seleccionadas

Otras ediciones - Ver todo

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 350 - n vivo in solitario chiostro, saltar veggendo i capri snelli ei cervi, ed i pesci guizzar di questo fiume e spiegar gli augelletti al ciel le piume.
Página 338 - Ne more doth florish after first decay, That earst was sought to deck both bed and bowre Of many a lady', and many a Paramowre. Gather therefore the Rose whilest yet is prime, For soone comes age that will her pride deflowre ; Gather the Rose of love whilest yet is time, Whilest loving thou mayst loved be with equall crime. He ceast ; and then gan all the quire of birdes Their diverse notes t' attune unto his lay, As in approvaunce of his pleasing wordes.
Página 292 - L'infelice amore dei due fedelissimi amanti, Giulia, e Romeo; scritto in ottava rima da Clitia, nobile Veronese ad Ardeo suo.
Página 185 - Che il giardin dello imperio sia diserto. Vieni a veder Montecchi e Cappelletti, Monaldi e Filippeschi, uom senza cura, Color già tristi, e costor con sospetti. Vien, crudel, vieni, e vedi la pressura De' tuoi gentili, e cura lor magagne, E vedrai Santafior com
Página 329 - Tutto si raccapriccia, e pur rinforza il colpo e 'l fin vederne ei si consiglia. Allor, quasi di tomba, uscir ne sente un indistinto gemito dolente, che poi distinto in voci: - Ahi! troppo - disse - m'hai tu, Tancredi, offeso: or tanto basti. Tu dal corpo che meco e per me visse, felice albergo, già mi discacciasti: perché il misero tronco a cui m'affisse il mio duro destino anco mi guasti? Dopo la morte gli avversarii tuoi, crudel, ne...
Página 179 - In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto E le fontane di Brenta e di Piava, Si leva un colle, e non surge molt' alto, Là onde scese già una facella, Che fece alla contrada grande assalto.
Página 183 - Sopra il tuo sangue, e sia nuovo ed aperto, Tal che il tuo successor temenza n...
Página 182 - E l' un l' altro abbracciava. Ahi serva Italia, di dolore ostello, Nave senza nocchiero in gran tempesta, Non donna di provincie, ma bordello ! Quell'anima gentil fu così presta, Sol per lo dolce suon della sua terra, Di fare al cittadin suo quivi festa ; Ed ora in te non stanno senza guerra Li vivi tuoi, e 1' un 1' altro si rode Di quei eh' un muro ed una fossa serra. Cerca, misera, intorno dalle prode Le tue marine, e poi ti guarda in seno, S' alcuna parte in te di pace gode.
Página 349 - Like as a tender rose in open plaine, That with untimely drought nigh withered was, And hung the head, soone as few drops of raine Thereon distill and deaw her daintie face, Gins to look up...
Página 335 - And those which therein bathed mote offend. As Guyon hapned by the same to wend, Two naked damzelles he therein espyde, Which therein bathing seemed to contend And wrestle wantonly, ne car'd to hyde Their dainty partes from vew of any which them eyd.

Información bibliográfica