Storia de' fenomeni del Vesuvio: avvenuti negli anni 1821, 1822 e parte del 1823, con osservazioni e sperimenti

Portada
Dai Torchi del Gabinetto Bibliografico e Tipografico, 1823 - 208 páginas
 

Comentarios de usuarios - Escribir una reseña

No hemos encontrado ninguna reseña en los sitios habituales.

Páginas seleccionadas

Índice


Otras ediciones - Ver todo

Términos y frases comunes

Pasajes populares

Página 215 - Si permette che la suindicata opera si stampi; però non si pubblichi senza un secondo permesso, che non si darà, se prima lo stesso Regio Revisore non avrà attestato di aver riconosciuto nel confronto essere la impressione uniforme all'originale approvato.
Página 213 - Ruberti avrà la compiacenza di rivedere l'Opera soprascritta, e di osservare se vi sia cosa contro la Religione , ed i dritti della Sovranità. Il Deputato per la revisione de' Libri CANONICO ERANCESCO KOSSI.
Página xvii - Meteorologico- vulcanico a notare tutte le vicende del Vesuvio, ed osservare gli effetti ch'esse producono nell'atmosfera, nel suolo, nel mare e su l'economia del regno vegetabile ed animale ; e parimente dell'influenza che le diverse meteore dell'atmosfera a vicenda esercitano su le vulcaniche elaborazioni...
Página 166 - Dalla natura del suolo richiesto dalle mofete abbiamo potuto dedurre 1' origine di si gran sviluppo di gas acido carbonico '. Le correnti di lava delle prime eruzióni del Vesuvio sono sovrapposte le une alle altre a guisa di strati ; ma a questi sono frapposti altri strati di materie incoerenti, come rottami di lava, di pomici, di scorie, ec., i quali partono tutti dal foC ,67 ] lare vulcanico , e scendono divergendo fino alle ti lontane falde del monte . Tal' è ancora la rottura del Monto Somma...
Página 166 - Quel che sembra strano in apparenza si è che, nello stesso villaggio e quasi nello stesso sito , alcune cantine erano occupate dalla niofeta ed altre n'erano interamente libere.
Página xvii - ... e se questi stessi scrutatori della natura attendessero a raccogliere, più ampiamente di quello che abbiamo potuto far noi, i numerosi prodotti ed edotti vulcanici di queste nostre regioni ecc.
Página 163 - ... intorno. Ne' sotterranei in cui era minore lo sviluppamento del gas , quivi restava ali' altezza di un piede circa , il resto dell* aria continuando ad essere respirabile. La sua manifestazione era rapidissima in alcuni luoghi , lenta in altri ; ne' primi il gas riempì le cantine in meno di un giorno , IH;
Página xvii - ... tenessero conto, la meteorologia di queste nostre singolari regioni farebbe dei progressi utili a rischiarare quella del globo , e la fisica vulcanica ne divorrebbe più estesa e men tenebrosa. E se questi stessi scrutatori della natura attendessero a raccogliere , più amplamente di quello di...
Página xiii - Solfatara ci disposero a meglio indovinare alcuni modi, secondo i quali la natura procede nelle vulcaniche operazioni , e nella produzione di alcune sostanze 5 come esponemmo descrivendo 1
Página 87 - Jam cinis adhuc tamen rarus , respicio , densa caligo tergis inminebat quae nos torrentis modo infusa terrae scquebatur....

Información bibliográfica